Vi aspettiamo a Cà dell’Olmo,


lo stesso olmo che più di vent’anni fa

abbiamo salvato dalle ruspe

e che da allora cresce rigoglioso

donandoci melodie di fronde

che danzano nel vento in inverno

e fresca ombra d’estate.

 

Vista della casa dal cancello